Questo articolo è la parte 1 di 3 nella serie "Coscienza Non Locale"
17
SHARES
libro:
Rupert Sheldrake

Reviewed by:
Rating:
5
On febbraio 23, 2013
Last modified:febbraio 6, 2014

Summary:

Il libro è fantastico per gli spunti di riflessione, lo studio scientifico, il cambio di prospettiva, e la....a corposità - alcune pagine sono decisamente un po troppo accademiche. Se da un lato questo gli fa guadagnare credibilità, da un altro appesantisce la lettura iniziale e lo rende un libro "difficile" Non è quindi una lettura facile, di quellche che vanno giù in una settimana, necessita un po di impegno che però viene abbondantemente ripagato. Se anche tu ti senti un "figlio delle stelle" questo è un libro che va letto. Adesso che ho letto questo libro mi sento molto più motivato a praticare gli esercizi di Donna Eden sulla "riprogrammazione dei campi delle abitudini

Rupert Sheldrake – La presenza del passato è un libro interessantissimo che parte da un presupposto: Come sarebbe se la natura agisse per abitudine e non seguisse delle leggi decise al momento del big bang? Decise da chi poi?

Ruper Sheldrake - La presenza del Passato

Ho scoperto le Teorie solo qualche anno fa, leggendo il Libro Medicina Energetica di Donna Eden - in cui se ne parla parlando di abitudini. Mi ero un po informato, ma non avevo mai approfondito quanto avrei dovuto. Quando ho scoperto che il libro c’era in italiano (edito dai gentilissimi alla Crisalide Edizioni – tra l’altro casa editrice di altri titoli importanti di cui prima o poi parlerò).

Cosa sono i Campi Morfici ?

Rubert Sheldrake nel libro precedente introduce la Risonanza Morfica, cioè l’idea che tutte le strutture, dalle molecole agli organi, dagli stormi di uccelli alla società stessa, siano organizzati in un cosidetto Campo Morfici. Questa risonanza fa in modo, secondo l’autore, che degli schemi ripetuti in natura hanno possibilità maggiori di apparire. Porta l’esempio di nuovi cristalli scoperti in laboratorio, che più frequentemente questi vengono  creati più velocemente si formano. Comportamenti imparati da un gruppo di animali in un laboratorio saranno imparati più velocemente da un gruppo degli stessa specie di animali in un altro laboratorio. Anche le abitudini vengono spiegate in termini di auto risonanza con se stessi.

Rupert-Sheldrake-la-presenza-del-passato

Autore: Rupert Sheldrake

Titolo: La presenza del Passato – La risonanza morfica e le abitudini della natura

Voto : 4 su 5

Lo trovi su  Crisalide Edizioni | MacroLibrarsi | Il Giardino dei Libri | Amazon.it

 

Rupert Sheldrake – La presenza del passato

In questo libro si parte proprio da questa domanda: Può essere che le leggi dell’universo non siano immutabili e imperiture, bensi si formino mano mano che ce ne è bisogno e che si cristallizzano nel tempo? Può l’universo agire su delle abitudini ?

Se avete letto Cocooa sapete quanto sia entusiasta di ogni libro che mi aggiunge dei punti di vista e mi crea dei nuovi tunnel di realtà.

In Presenza del passato, con mente molto scientifica, Rupert Sheldrake propone numerosi esperimenti a supporto delle sue idee. Ci spiega di come i geni siano davvero sovra stimati e di come le ipotesi dell’esistenza di un campo morfico possa co-esistere e spiegare molti accadimenti. Ci parla delle teorie di Darwin, Lamarck. Ho trovato davvero molto molto interessanti le pagine in cui spiegava i ricordi dove (in teoria) sono immagazziti e di come ( in pratica) non lo sono… le risposte sono da lasciare a bocca aperta. Il cervello è un apparato di ricezione e non di immagazinamento ( lui la spiega in maniera convincente). Chiude il libro parlando del cosmo, dell’universo… in un lungo viaggio che consiglio a chiunque.

Opinioni finali su Rupert Sheldrake – La presenza del passato

Pro: Il libro è fantastico per gli spunti di riflessione, lo studio scientifico, il cambio di prospettiva, e la corposità.

Contro: Il libro (specie le prime 100 pagine) sono decisamente un po troppo accademiche. Se da un lato questo gli fa guadagnare credibilità, da un altro appesantisce la lettura iniziale e lo rende un libro “difficile”

Non è quindi una lettura facile, di quellche che vanno giù in una settimana, necessita un po di impegno che però viene abbondantemente ripagato. Se anche tu ti senti un “figlio delle stelle” questo è un libro che va letto. Adesso che ho letto questo libro mi sento molto più motivato a praticare gli esercizi di Donna Eden sulla “riprogrammazione dei campi delle abitudini”.

Se sei un fan della legge di attrazione, La presenza del passato può dare delle base scientifiche ( anche se Sheldrake non ha mai citato LOA o manifesting…)

Altri libri di Rupert Sheldrake ( o argomenti simili)

La Presenza del Passato
La Risonanza morfica e le abitudini della natura

Voto medio su 1 recensioni: Buono


La Mente Estesa
Il senso di sentirsi osservati e altri poteri inspiegati della mente umana

Voto medio su 3 recensioni: Buono


Il Cervello Universale - Libro

Alla Scoperta della Particella di Dio - Libro
Le particelle mancanti sono due

Voto medio su 7 recensioni: Buono


La Fisica di Dio - Libro
Versione nuova

Il Codice Ermetico del Dna
I principi sacri nell’ordinamento dell’universo

La Presenza del Passato La Presenza del PassatoLa risonanza morfica e le abitudini della naturaRupert SheldrakeCompralo su il Giardino dei Libri
La Particella di Dio e l'origine della massa - Paolo Castorina La Particella di Dio e l’Origine della MassaChe cos’è “la particella di Dio” che spiega l’origine della massa proposta dal fisico Peter Higgs?Paolo CastorinaCompralo su il Giardino dei Libri
Il Grande Viaggio alla Ricerca di Dio Il Grande Viaggio alla Ricerca di DioDialoghi con l’Emiciclo degli ImmortaliGiorgio Di SimoneCompralo su il Giardino dei Libri
I (Favolosi) Numeri Di Fibonacci - Alfred S. Posamentier, Ingmar Lehmann I (Favolosi) Numeri Di FibonacciAlfred S. Posamentier, Ingmar LehmannCompralo su il Giardino dei Libri

Rupert Sheldrake – La presenza del passato – Scheda breve

In questo libro si parte proprio da questa domanda: <em>Può essere che le leggi dell'universo non siano immutabili e imperiture, bensi si formino mano mano che ce ne è bisogno e che si cristallizzano nel tempo? Può l'universo agire su delle abitudini ?</em>
Rupert Sheldrake - La Presenza del Passato
Date Published: 04/04/2011
4 / 5 stars

You may also like

3 Response Comments

  • luis  marzo 19, 2013 at 2:59 pm

    sono a pagina 70… ma che viaggio ! Grazie per i tuoi suggerimenti, sempre pieni di spunti !!!!

    Rispondi
  • luna  marzo 19, 2013 at 3:24 pm

    Favoloso!!!! avevo sentito dei campi morfogenici in un seminario di costellazioni ( le conosci? sono favolose!)
    ma mi ero dimenticata anche il nome :-) Ci farò un pensiero al prossimo giro in libreria…

    Rispondi
    • Manolo  marzo 19, 2013 at 9:11 pm

      Dopo un seminario pratico a Bologna, sto leggendo un libro di Bert e lo trovo davvero interessante, per ora il massimo dei voti :-)

      Rispondi

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.