Ovvero: Lisa Park, l’artista che muove 48 vasche di acqua con la forza della mente (Collegare degli speaker a un EEG )

Lisa Park è un’artista che ha deciso di applicare a un EEG delle casse per creare i pattern grafici di Chladni. Ci ha aggiunto un bel po’ di coreografia (in Eunoia II addirittura 48 vasche d’acqua) drammaticità e ovviamente una storia… il risultato è fantastico però!

Come saprai adesso un sistema portatile che registra gli  EEG /elettroencefalografia costano pochissimo, si possono collegare a un computer e poi fare quello che si vuole.

Se hai seguito i miei articoli sulla “Mente Alfa” avrai anche scoperto quanto è facile modificare queste onde (dallo stato beta all’alpha e anche più giù) anche da svegli.

Sommando queste cose abbiamo un vincitore !

“Ho iniziato a lavorare i biosensori e nello specifico un EEG portatile perchè mi sono chiesta, come posso portare queste emozioni ed energie dall’invisibile al visibile? Quando sento delle emozioni, credo che dentro di me, dato che più del 60% del corpo umano è composto da acqua, succede qualcosa di simile. Cosi ho creato dell’arte che rappresenti la parte più interna di me.” Dice Lisa Park  (tutte le info sul sito thelisapark.com )

https://www.youtube.com/watch?v=6ywzE6vsytw