Cocooa.comMiglioramento personale per chi non cerca scorciatoie
Cosa è la PNL?
Home » Miglioramento » Cosa è la PNL?

Cosa è la PNL?4 min read

L'articolo in due parole:

Cosa è la PNL ? PNL ( Programmazione Neuro Linguistica) è Un’atteggiamento e una metodologia che lasciano dietro a loro una scia di tecniche… COOOOSA?

Cosa è la PNL? Il giorno è giunto: mi sono arrivate delle richieste e quindi vi dico la mia sulla PNL e i “PNLLARI“. Negherò poi di essere stato io a scrivere queste cose… :-)

Cosa è la PNL ?

PNL sta per Programmazione Neuro Linguistica, il che non vuol dire molto di più della sigla :-). Sarei tentato di postare un po’ dei mirabolanti grafici che i vari “trainer” hanno creato negli anni ma mi risparmio le masturbazioni mentali dei suddetti per darvi la definizione di cosa sia la PNL per bocca di Richard Bandler, uno dei creatori:

“An Attitude and a Methodology leading to a Trail of Techniques”

Tradotto:

“Un’atteggiamento e una metodologia che conducono ad una scia di tecniche (*) “

Ovvero possiamo desumere cosa è la PNL :

 

La PNL è atteggiamento e la PNL è metodologia. Le tecniche di PNL sono soltanto un sottoprodotto !!!

Cosa è la PNL? Nello specifico:

L’atteggiamento della PNL

L’atteggiamento della PNL lo si deduce dai primi libri da Bandler & Grinder e da quasi tutti i video fino a metà anni 90: Curiosità, iconoclastia, voglia di sperimentare… in “Whispering in the wind” John Grinder è stato molto chiaro nel descrivere il contesto e l’atteggiamento.

Metodologia della PNL: il Modellamento

La metodologia è lo studio dell’eccellenza e il modellare tutti coloro che hanno successo estraendone strategie e comportamenti.

Le tecniche della PNL

Le tecniche sono soltanto un vantaggio secondario… è quindi errato descrivere la PNL come una “raccolta di tecniche”.

I miei commenti alla definizione

Quindi PRIMA di tutto bisogna avere l’attegiamento giusto. Imparare le tecniche può essere utile (dato che sono facili da imparare e potentissime, vedi “come smettere di mangiarsi le unghie“) ma NON è PNL… sono delle “toppe”.

Torno subito all’ (*) della definizione: credo che possiate tradurre la frase in altre maniere… ed è per questo che l’ho lasciata anche in inglese: la PNL va studiata nella forma linguistica in cui è stata concepita e dalla bocca di chi l’ha creata. Quindi per me l’unico modo per iniziare a studiare la PNL è con Richard Bandler/ John Grinder in Inglese! (quindi su google da adesso in poi cercate Neuro linguistic programming oppure NLP :-)

La domanda più giusta forse non è “cosa è la PNL? ” bensi “Cosa si può fare con la PNL ?

Può cambiarti la visione del mondo. Letteralmente. Senti cose che gli altri non sentono, vedi la struttura del comportamento umano. Ti senti davvero come Neo quando vede Matrix. La magia che veniva citata nei primi libri di Bandler e Grinder appare…

Note a margine

“E’ fantastico tutto ciò! pure troppo, la cosa mi puzza un po’…”

Hai il fiuto fino: diventare esperti non è facile, e richiede tempo, molti trainer fanno ridere per quanto sono patetici e sono dannosi. E’ facile “sentirsi onnipotenti” senza però esserlo. Spesso c’è pochissimo rispetto del prossimo e una buona parte dei Pnllari sono “sputtanati” nel testolino (opinione personale probabilmente errata :-).

Fortunatamente non c’è bisogno di diventare esperti (come si dice: nella terra dei ciechi chi ha un occhio è il re) e per ogni trainer pessimo ce ne sono molti altri ottimi. Molte delle promesse dei suddetti individui sono totalmente vane.

Ma diciamoci la verità: se un trainer grasso (nel modo malsano) vi da consigli su come dimagrire o su come togliersi pulsioni e voi comprate i suoi prodotti pagandoli centinaia di euro..
beh, ve lo meritate come insegnante. Idem per chi insegna la lettura del linguaggio del corpo e poi, guardandone i video (magari in TV) appare impacciato, “fuori tempo”… fate vobis (ogni riferimento è intenzionale :-)

Concordo comunque che la Pnl funziona meglio se fatta da un’altra persona e quindi questi trainer possono soffrire del “paradosso dei due barbieri“.

Come regola, quando volete trovare un “trainer”, cercatelo su youtube. Se insegna linguaggio del corpo e poi trema davanti alle telecamere lo scarterei, se insegna seduzione e gli dareste una pizza in faccia dopo 3 secondi NON imparerei da lui. Se insegna come fare i soldi e ha le pezze al culo… ecco, avete capito.

Quindi consigli di studiarla?

Si ASSOLUTAMENTE e nella seconda parte di questa serie di articoli vi dirò la mia idea di come studiarla (lungi dall’essere la parola finale, dato che sono un eterno studente anche anche io :-)

Se proprio la PNL vi irrita studiate almeno il modello di precisione linguistica: il metamodello (o il pacchetto verbale):  è la parte che tutti saltano perché non ti permette di fare il figo. Ma secondo me è un po’ come le ali di pistrello nelle pozioni magiche, ci vuole sempre nel pentolone del mago!

Nelle prossime parti vi dico qualche idea mia…

Nota: Se sei arrivato a leggere fino a qui, ti devo le mie scuse per il mio cambio di stile apposta per questo post (più convulso del solito). Ho usato lo stile più “sciolto” che potevo e questo non ti ha fermato.  Non so se è un bene o un male, ma di sicuro sei una persona che va oltre il comune senso di ok / no-ok, sei curioso abbastanza e forse potresti imparare la PNL davvero senza farti riempire il testolino di cavolate… complimenti !
se non fossi stato motivata abbastanzo, credo che i 1000 euro di corso ti motivino bene :-)

Scritto da
Manolo Macchetta
Unisciti alla discussione

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

11 commenti
  • vorrei dare un servizio migliore nel mio lavoro, riuscendo a far combaciare il più possibile la mappa col territorio…
    parlare e farmi realmente capire da chi ascolta, ed imparare ad ascoltare veramente chi parla o spiega.
    Imparare.

  • Mi interessa un sacco il tuo punto di vista su come studiare la PNL.
    Su come la studio e applico io vedi la lista dello zio.
    Un salutone!

    Neo

    • Ottima domanda:-)
      Non so quando ( ho tanta roba di cui parlare di cui sono più “esperto”..)

      diciamo che il problema dei pnllari è che alcuni hanno una autostima TROPPO ALTA rispetto al loro vero valore (ergo sono dei palloni gonfiati).
      L’aver speso un 4000 euro per un corso poi pone molti che lo hanno frequentato nello stato mentale di “ammortiazzare l’investimento” e da qui strutture piramidali / Multi level marketing…. che neanche Ponzi…

    • Ciao MMA fan.
      su coaching sono MOLTO combattuto: da una parte è uno strumento potentissimo, dall’altra raramente ho visto un settore con più aria fritta del coaching.
      come dicevo in altri articoli, guardiamo la congruenza del coach, seconda cosa è guardare come si pone nei confronti dell’atleta. il coaching è un lavoro a DUE: fuggi da quelli che si pongono in posizione guru (io so tutto e tu non sei un cazzo- per citare il marchese del grillo).
      Terzo: evitare quelli che danno “contenuti” e apprezza quelli che invece stimolano i risultati senza fare gli psicologi da tre soldi. per questo motivo per ora l’unico approccio al coaching utile che ho visto è quello dalla PNL new Code di Grinder… ce ne sono di sicuro altri ma su questo ho le prove che funziona. (testato su di me prima di allenamenti di bjj)

      PS Anche io sono un fan dell’UFC e del BJJ

  • Ciao,
    ottimo articolo e bel punto di vista… mi sono letto tutti gli articoli e non ho trovato il link al corso che dicevi… me lo puoi linkare??

Cocooa.com