I migliori articoli

Sei indaffarato e sempre impegnato: come è possibile che non abbia ancora successo?

Photo by Andrea Piacquadio from Pexels

"Successo" è una delle parole (insieme a resilenza :-) che più mi danno fastidio: usate a sproposito, senza una definizione di cosa vuol dire, spesso in liste lunghe e ignoranti.

Mi sono trovato più volte a usarla lo stesso perchè alcune volte non è importante cosa vuol dire "successo", l'importante è che la persona sappia di averlo "raggiunto" (anche in questo caso, sarebbe da scrivere un articolo o due sull'importanza del sistema più che dell'obiettivo). In questo articolo lo uso per lo più come "successo personale".

La formula del successo è davvero Intelligenza + lavoro ?

Quante volte ci è capito di guardare altre persone e ho pensato: "Wow, quella persona continuerà a fare grandi cose". ?

Una delle cose che mi sono portato dietro dai tempi della scuola è l'equazione: intelligenza + lavoro = successo.

Contesto

Negli anni ho capito quanto questa equazione sia incompleta: è infatti importante un ambiente fecondo per il successo. Nascere in zone di disagio NON impedisce il successo, di sicuro lo rende più difficile. Il contesto è un moltiplicatore importante.

Lavoro

Andando avanti a studiare ho scoperto come lavorare sia MOLTO diverso dall'essere indaffarato (pulire il desktop, cancellare le mail due ore ogni giorno...)

Intelligenza?

Parallelamente, è bastato scavare un po' su cosa vuol dire intelligenza per scoprire che tipicamente per Intelligenza si intendano due cose:

  • L'IQ
  • I risultati scolastici

Peccato però, l'IQ sia variabile, migliorabile e anche falsificabile e che non tiene conto di mille altre cose

I risultati scolastici possono essere sinonimo di capacità di pensare, ma più volte che no sono più indicatore di quanto bravo sia uno a ripetere le cose che gli ha detto l'insegnate.

E quindi?

Alcune persone che conosco, che sono intelligenti e hanno una forte etica del lavoro, hanno effettivamente fatto cose notevoli. Molti altri però, si sono persi.

Altri fattori non considerati

Mi sono reso conto che ci sono molti fattori quando si tratta di successo, ( sia che si tratti di avere una carriera appagante, avere ottime relazioni o rimanere in buona salute... ricordiamoci - "successo personale") e l’intelligenza pura ne fa parte, così come l'etica del lavoro. Ma c'è di più in gioco di questi due soli fattori.

Motivi per cui potresti non avere successo anche se sei intelligente e laborioso:

Ecco alcuni motivi per cui potresti non avere successo anche se sei intelligente e laborioso:

1. Non ti entri in contatto con nuove persone.

È facile continuare a stare con le persone che conosci da molto tempo. Conoscete le storie gli uni degli altri e potete ridere insieme alle battute. Il problema con i vecchi amici, tuttavia, è che le stesse idee vengono continuamente riciclate e non si acquisiscono nuovi punti di vista al di fuori della propria bolla.

All'inizio può essere difficile contattare nuove persone, ma iniziare in piccolo può aiutare. Cerca inizialmente un obiettivo piccolo, come presentarti a una persona a settimana, oppure fare due chiacchere col panettiere o la cassiera.

Questa strategia di conoscere e iniziare a parlare con persone a "basso rischio" è uno dei pilastri del miglioramento personale: diventare più sociale, essere in grado iniziare e mantenere una conversazione sono le basi per costruirsi delle relazioni (anche con l'altro sesso).

Anche se il tema diverge un po' da quello di questo articolo guarda:

1Bis. Sei contrario al cambiamento.

Stare nello stesso ambiente, frequentare stesse persone e idee per lungo tempo rende difficile adattarsi a qualcosa di nuovo. La buona notizia è che il cambiamento offre una possibilità di opportunità e innovazione.

Invece di resistere ai cambiamenti, vedi come puoi trarne il meglio. Forse puoi soddisfare un bisogno crescente delle aziende o vedere una prospettiva diversa.

Sii aperto a nuovi concetti e curioso del mondo che ti circonda.

A questo riguardo (Bias di conferma, tunnel di realtà) cocooa ha già parlato molto.

2. Esistono MOLTE intelligenze diverse

L'IQ non solo è fallace, ma non è nemmeno l'unico tipo di intelligenza. Ne abbiamo dedicato un lungo articolo qui: Tutti i tipi di intelligenza.

3. Non sei disposto a correre rischi.

Le persone intelligenti spesso scelgono il percorso sicuro. Spesso perchè "razionalmente" è la cosa migliore da fare. Sappiamo però che

  • L'essere umano non pensa razionalmente (anche quando crede di farlo)
  • La capacità di fare scelte è proporzionale ai modelli di pensiero che si hanno. Se questi sono impoveriti o poco flessibili o considerano solo delle variabili non vanno bene (vi rimando a "ModelliMentali.com" sito di riferimento per arricchire la qualità del pensiero.

Cosa succede quando non si vogliono correre rischi?

Ho sentito così spesso da persone intelligenti che trovano il loro lavoro insoddisfacente e che vogliono fare qualcos'altro, ma hanno paura di farlo.

Se stai pensando di addentrarti in un territorio sconosciuto, considera come sarà la tua vita tra decenni se decidi di non perseguire qualcosa. Te ne pentirai o sarai felice della tua decisione?

Lettura obbligatoria a riguardo: Come Jeff Bezos minimizza il rimpianto (Regret minimization Framework)

3Bis. Non riesci a prendere una decisione.

Anche se non è esattamente un corollario del punto sopra, è causato dallo stesso problema.

Essere intelligenti e lavorare sodo può aprire numerose porte. Sfortunatamente, avere troppe opzioni può essere tanto restrittivo quanto avere poche scelte.

Un'abbondanza di scelte rende difficile decidere cosa fare se non si hanno dei modelli di riferimento valido. Rimando ancora a Modellimentali.com

4. Credi di meritare il successo in base alle credenziali passate.

Le persone che hanno lavorato duramente a scuola sono abituate a essere al vertice e essere lodate. Questo può sembrare una cosa positiva (effetto pigmalione), ma ci potrebbero alcuni effetti collaterali.

Ho sentito persone affermare di meritare qualcosa a causa della loro intelligenza o di dove sono andati a scuola. Si aspettano che le cose accadano automaticamente a causa delle loro credenziali. Fortunatamente, però, la vita non funziona così.

Nel mondo reale, non ottieni risultati basati sul lavoro svolto da un'altra parte. Nessuno di deve nulla. Avere le pretese inutili ti fa perdere energie.

5. Insegui costantemente tutto ciò che è eccitante in questo momento.

Qua lo scrivo a te, ma è un Memento per me (no perchè io sia intelligente, ma perchè sono troppo curioso del mondo :-)

Una cosa che sento spesso da chi ottiene grandi successi è che odia perdere tempo: conoscono il valore del proprio tempo, poiché il tempo e lo sforzo spesi per una cosa significano che potrebbero potenzialmente perdere qualcos'altro.

La curiosità è di sicuro un tratto interessante, ma se questo significa anche inseguire sempre cose nuove e non portarle mai a termine è dannosa. Iniziare, continuare e "spaccare" in qualsiasi campo è difficile.

Superare gli ostacoli iniziali richiede pazienza, e inseguire la pillola magica spesso distoglie le energie

Concentrare gli sforzi su un obiettivo produce risultati molto migliori a lungo termine rispetto a perseguire una cosa, annoiarsi e poi cercare qualcosa di nuovo.

7. Hai un mindset Fisso e non "di crescita"

Il libro della Dweck parla per 200 e passa pagine della differenza tra un minset fisso e uno di crescita. Il libro è forse inutilmente lungo, ma il messaggio è chiaro: credere di avere delle abilità innate che non possono migliorare o che non potete averne altre è dannoso molto di più di non avere capacità o doti.

Le capacità migliorano, i talenti si creano e non nascono. Credere di essere unti da signore e che questo ti renda meglio è dannosissimo sullo sviluppo delle capacità future

8. Non credi in te stesso.

Così come meno si conosce di un argomento e più si sopravvalutano le proprie capacità, non sorprendentemente, le persone intelligenti possono sottovalutare le proprie capacità.

Spesso sono il peggior critico di loro stessi, inducendoli a credere di non essere in grado di realizzare quello che vogliono.

Un certo tipo di persone hanno aspettative elevate quando si tratta del loro lavoro. Ogni volta che lavorano su un progetto, tendono a esaminare e mettere costantemente in discussione il prodotto finale.

Può sembrare una cosa positiva, ma spesso è più debilitante che utile. Il perfezionismo può impedire alle persone di avanzare nei propri obiettivi o iniziare qualsiasi cosa.

Quindi, invece di lasciare che paure come "cosa succederebbe se" o "Non sono abbastanza bravo" ti trattengano dal fare qualcosa di nuovo, pensa a come vuoi che sia la tua vita tra qualche anno. Iniziare vince sempre sull’aspettare.

Vedi anche l'articolo sulla Sindrome dell'impostore

Note in chiusura

Non mi stato facilissimo scrivere questo articolo. Ho dovuto mordere il freno per evitare che diventasse l'ennesima sbrodolata di link, ma volevo evitare che diventasse l'ennesima lista inutile.

E' probabile che ci siano altre cose da aggiungere in futuro: non mancherò di farlo. Per ora facciamoci bastare gli 8 punti menzionati

Crediti & Link

  • Credit image: Photo by Andrea Piacquadio from Pexels

Scritto da Manolo Macchetta

Affascinato dalle potenzialità del cervello rimane folgorato dall'uscita di MEMO, nel 1992. Soltando 10 anni dopo inizia però a studiare altre discipline. Nel 2008 apre il suo blog di Content Curation, Cocooa.com e poco dopo anche il portale per sport di lotta e MMA Grappling-italia.com

Scopri tutti gli articoli scritti da manolo su cocooa.com , Grappling-italia.com, TantraMarketing.it ,

Cocooa © 2021
Terms and Conditions  •   Privacy Policy    
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram