Cocooa.comMiglioramento personale per chi non cerca scorciatoie
La maschera (poesia tratta da “Le porte sono finestre [oppure muri]” di Marshall Rosenberg)
Home » Miglioramento » La maschera (poesia tratta da “Le porte sono finestre [oppure muri]” di Marshall Rosenberg)

La maschera (poesia tratta da “Le porte sono finestre [oppure muri]” di Marshall Rosenberg)1 min read

L'articolo in due parole:

Presa dall’introduzione del 4 capitolo del libro “Le porte sono finestre (oppure muri)” di Marshall Rosenberg. Mi piace per la metafora sulla maschera

Presa dall’introduzione del 4 capitolo del libro “Le porte sono finestre (oppure muri)” di Marshall Rosenberg. Mi piace per la metafora, un po’ diversa dal solito, sull’uso delle maschere nella vita di tutti i giorni. Ve la giro, fatemi sapere che ne pensate!

La maschera

Aveva sempre una maschera
stretta dalla mano magra e bianca,
una maschera davanti al viso.

Certamente il polso
tenendola con leggerezza
svolgeva il suo compito:
talvolta però
c’era forse un brivido,
un tremore delle dita,
che sempre cosi delicatamente
stringevano la maschera?

Per anni ed anni mi sono chiesto
ma non ho osato domandare
e poi-
ho scoperto per caso,
ho guardato dietro la maschera,
per trovarvi
nulla –
non aveva volto.

Era diventata
una semplice mano
che stringeva una maschera
con grazia

Anonimo.

Scritto da
Manolo Macchetta
Unisciti alla discussione

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Cocooa.com