Cocooa.comMiglioramento personale per chi non cerca scorciatoie
Leggenda Cherokee: riti di Passaggio
Home » Miglioramento » Leggenda Cherokee: riti di Passaggio

Leggenda Cherokee: riti di Passaggio1 min read

L'articolo in due parole:

Riti di Passaggio Cherokee:Le storie dei nativi americani mi sono sempre molto piaciute. Molto cariche metaforicamente, senza mai fare una morale o una critica.

Le storie dei nativi americani mi sono sempre molto piaciute. Molto cariche metaforicamente, senza mai fare una morale o una critica.

Riti di Passaggio Cherokee

Narra la leggenda che l’indiano Cherokee per diventare adulto dovesse superare una prova.

Questi veniva portato  nel cuore della foresta dal padre, il quale gli metteva una benda sugli occhi in modo che non potesse vedere. Fatto questo se ne andava, lasciandolo solo.

Il ragazzo doveva rimanere seduto su un tronco d’albero fin quando la luce del mattino, arrivando al suo viso, sarebbe passata attraverso la benda avvisandolo che la notte era passata. Il giovane non poteva piangere ne tanto meno gridare per cercare aiuto.

Superata questa prova doveva fare voto di non parlarne. Non poteva dire nulla agli altri, perché ogni ragazzo diventa uomo alla propria maniera.

Il ragazzo, nel buio delle bende, è terrorizzato. Può sentire ogni tipo di rumore, di sicuro ci sono bestie selvatiche intorno a lui. Anche qualche altro umano potrebbe ferirlo.

Il vento soffia forte, fischiando tra i rami, scuotendo l’erba e persino il tronco dove era seduto, ma nonostante questo, il ragazzo rimane seduto, stoicamente, senza mai rimuovere le bende. Perché quello era l’unico modo per diventare un vero uomo!

Finalmente dopo la notte il primo raggio di sole bacia i suoi occhi e lui può rimuovere la sua fasciatura.

E’ a questo punto che scopre che il proprio padre è seduto sul tronco di fronte al suo. E’ rimasto li tutta la notte, proteggendo il figlio da ogni possibile pericolo…

Cosa ne pensate? ognuno interpreta questa storia e la sua morale come vuole…

Voi come l’avete interpretata? fatemelo sapere nei commenti!

Scritto da
Manolo Macchetta
Unisciti alla discussione

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

5 commenti
  • Secondo me la prova serve a farlo capire che lui stesso è diventato un uomo dentro di sè, anche se suo padre era accanto a lui. Infatti lui ha seguito correttamente la prova, non ha gridato ne emesso alcun rumore sebbene avesse paura. Perció come ho suddetto la prova serve per diventare uomo dentro se stessi non agli occhi delle altre persone, se si è convinti di essere un vero uomo, anche le altre persone ci crederanno.
    Prima di tutto la fiducia in se stessi ;)

  • Io ci credo che nn siamo mai da soli.. che Nostro Padre Celeste e sempre accanto a noi proteggendoci. Morale: non è perché nn vede Dio, nn significa che Lui nn è con noi

Cocooa.com