Cocooa.comMiglioramento personale per chi non cerca scorciatoie
Minimalismo: hai bisogno di meno di quanto tu pensi
Foto di Dom Gould da Pexels
Home » Miglioramento » Corpo » Minimalismo: hai bisogno di meno di quanto tu pensi

Minimalismo: hai bisogno di meno di quanto tu pensi3 min read

L'articolo in due parole:

E’ incredibile cosa la nostra società ci ha fatto: siamo stati condizionati nel credere che il lusso sia una necessità e che ne abbiamo bisogno per vivere bene.

Come sapete Babauta, oltre a Zenhabits, ha altri blog… inutile dire che li trovo tutti molto interessanti. Ed ecco anche questa settimana una dose di babautismo: Questa volta presa da  mnmlist.com: “mnmlist: you need less than you think”. Le sue domande sono provocative ma così come io riesco a vivere senza alcune delle cose di cui parla (sono senza tv da 2 anni e non la guardo da almeno 4, vivo in una grossa città senza bisogno di un’auto, ma girando coi mezzi e la bici.. etc) sono sicuro che altri vivano senza le altre cose che specifica. Come esercizio mi darò il compito di vivere come se non avessi una di quelle cose per un giorno la settimana. Se funziona, incrementerò la frequenza.

Come al solito uso la prima persona anche quando è Leo Babauta che parla

Minimalismo: hai bisogno di MOLTO meno di quanto tu pensi.

E’ incredibile cosa la nostra società ci ha fatto: siamo stati condizionati nel credere che il lusso sia una necessità e che abbiamo bisogno di cose che la maggioranza del mondo nemmeno sogna di avere. Date un occhio alla vostra casa in questo istante. Quello che vedete  è davvero necessario? Cosa fareste senza di esso?

Non mi ripeterò dicendo che la maggioranza del mondo vive senza quello che voi vedete intorno a voi. Molti sarebbero contenti di avere acqua corrente, cibo e un tetto sotto cui dormire. Mac ? Televisioni al plasma? divano reclinabile? iPhone? cinquanta paia di scarpe? Dimenticatevele

Senza andare troppo lontano, torniamo indietro di un paio di generazioni, i nostri nonni vivevano con molto meno, e di sicuro non erano meno felici. La maggioranza di loro non aveva molto: si viveva senza tv, auto, microonde, computers, videogames, aria condizionata… Non esistevano i centri commerciali !

Considera un attimo queste cose:

  • Televisione. Se la lanciate dalla finestra, non solo vi liberete di molte ore del vostro tempo, lasciando spazio per leggere, fare movimento e socializzare, ma potreste risparmiare soldi tra Sky, Dvd, Digitale terreste…
  • Vestiti. Fate un attimo mente locale. Avete davvero bisogno di averne cosi tanti? Io personalmente ne ho pochi e nessuno sembra essersene nemmeno accorto.
  • Cibo: invece di mangiare fuori o comprare cibi da riscaldare, non potreste scegliere dei cibi bio e fare il vostro menu di conseguenza? Riso, verdure e fagioli, insalata, noci, frutta…
  • Mobili: quale è il minimo che potrebbe bastarvi per continuare a vivere bene? Quali sono le attività principali e cosa necessitate per esse?
  • Gadget: Si poteva vivere senza di essi. Come sarebbe la vita se si tornasse a quel tempo? Secondo voi, si avrebbe più o meno tempo libero?
  • Computer: Ok, vi scrivo tramite un computer e sembrano indispensabili adesso. Credo che forse potrei farcela ad andare avanti anche mollando il pc e lavorando solo 1-2 ore su di esso tramite un internet point o la libreria pubblica. Ci penso, ma non ho ancora avuto il coraggio di fare il salto.
  • L’auto: molti vivono senza di essa. E’ una ciuccia risorse, costosa, pericolosa ed inquinante. Riuscirete a farne a meno?
  • Lavastoviglie/lavatrice/asciugatore… potresti fare lo stesso lavoro a mano? ci si mette nemeno 10 minuti.

Ci sono molte altre cose a casa che sono sicuro potrete riconsiderare. Rimaniamo con le antenne tirate su

Foto di Dom Gould da Pexels

Scritto da
Manolo Macchetta
Unisciti alla discussione

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

4 commenti
  • Lavastoviglie, lavatrice etc non si toccano, mentre io sono qui a leggerti cercando di migliorarmi la lavatrice fa il mio lavoro.
    Passi per i piatti ma dieci minuti x lavare le lanzuola e poi strizzarle e devi per forza avere una vasca da bagno……
    No la tecnologia serve a noi non va bene se noi siamo servi della tecnologia.

    STEA

  • Secondo me in questo campo Babauta esagera… comunque ritengo che ognuno abbia il diritto di SCEGLIERSI lo STILE DI VITA più adatto a lui / lei. Ben vengano i consigli… ben venga la discriminazione su come applicarli a noi

  • Si Zio, infatti io parlo sempre e solo x me e poi i consigli di Babauta sono preziosi come quelli di Manolo e i tuoi.
    Ognuno valuti e scelga ciò che ritiene più adatto per sè.

    Stea

  • @Stea – Credo che Babauta si stia un po “talebanizzando”, ma come dicevo nell’incipit ho preso questo post più come “provocativo” che “costruttivo”.
    Ed è questo il motivo che mi ha convinto a postarlo: se può servire per farci fermare a pensare un attimo a quello che ci circonda, e DECIDERE che va bene come è, direi che il suo dovere l ha fatto.

    @Zio H. Concordo che ognuno abbia il diritto (dovere?) di scegliersi lo stile di vita più adatto. E sottoscrivo che tutto va preso cum grano salis.
    Secondo me Zenhabits propone una via più dolce mentre invece Mnmlist è dura e pura.
    Con uno ci fa riflettere sui condizionamenti e con l’altro ci indica una via per cambiare se vogliamo.

Cocooa.com