Cocooa.comMiglioramento personale per chi non cerca scorciatoie
PNL: SottoModalità – Cosa sono, lista & caratteristiche – [Articolo Avanzato]
Photo by revac film's&photography from Pexels
Home » PNL » PNL: SottoModalità – Cosa sono, lista & caratteristiche – [Articolo Avanzato]

PNL: SottoModalità – Cosa sono, lista & caratteristiche – [Articolo Avanzato]8 min read

L'articolo in due parole:

Le sottomodalità della PNL sono uno dei pilastri su cui si basa tutta la Programmazione Neuro Linguistica di Bandler. Impariamo cosa sono.

Sottomodalità della PNL

Ho parlato delle sottomodalità della PNL in più casi ma mai ho dedicato un articolo ad esercizi un po più avanzati perchè per iscritto non è facile spiegarle . Ci provo qui, anche se prima o poi prometto di mettere giù un video.

Vi consiglio di visitare prima l’articolo sulla visualizzazione:
(qui –> https://www.cocooa.com/robert-cialdini-le-armi-della-persuasione/ )

In questo articolo vi dico cosa sono (definizione mia a memoria, quindi fare riferimento ai testi di PNL che linko sotto), metto giù un lista – parziale- delle sottomodalità stesse, qualche caratteristica comune, applicazioni e qualche link a esercizi che le utilizzano.

PNL-visualizzazione

Cosa sono le Sottomodalità della PNL ?

Uno dei capisaldi della Programmazione Neuro Linguistica è che noi rappresentiamo la realtà attraverso i 5 sensi, detti modalità / sistemi rappresentazionali.  La descrizione della forma di queste modalità ha bisogno di alcuni dettagli più specifici (forma, suoni, colori…): queste distinzione nei singoli sistemi rappresentazionali ci danno molte informazioni su come vengono “immagazzinate” nel cervello.

Se prendiamo un ricordo ancora forte dentro di noi si dice che esso è un ricordo “vivido” – Se pensiamo a qualcosa che abbiamo quasi dimenticato si dirà che è un ricordo “sbiadito” –

Embè e quindi ? mi dirai, questo lo so già…

Ok, adesso pensa a qualcosa che ricordi molto bene… come sono i colori di quel ricordo?
Adesso Scava nel tuo cervello e pensa a un ricordo “lontano” come sono i colori ?

Hai notato una correlazione tra il ricordo “vivido” e i colori “vividi” dello stesso? – Hai notato una correlazione tra i colori “sbiaditi” e il ricordo sbiadito? – e se proprio vogliamo esagerare: hai notato se la reppresentazione del ricordo “lontano” nella tua era un immagine grossa e vicina, oppure era in lontanza ?

Puoi riprovare e notare queste differenze tra i due ricordi.

Prima nota sulle sottomodalità della PNL: correlazione linguaggio/ rappresentazione

una prova che il linguaggio influenza le rappresentazioni interne da millenni (prima che inventassero la PNL ;-) sta proprio nella correlazione linguaggio / sottomodalità. Controlla quali sono le frasi fatte che collegano una senso a qualche aggettivo descrittivo e e troverai a bizzeffe (anzi come esercizio per te e aiuto agli altri, postane un paio nei commenti qui sotto)

Quindi che me ne faccio di queste Sottomodalità?

Se l’assunto base è che rapresentiamo i nostri pensieri attraverso 5 modalità e che queste modalità hanno dei dati aggiuntivi  che le differenziano l’un l’altro, tipo colori vs bianco nero, suoni bassi vs acuti etc etc allora possiamo dire con certezza che le rappresentazioni che abbiamo nella nostra testa sono frutto del diverso mix di questi elementi.

Ottimo. Come sarebbe se si potesse modificare il mix degli elementi? anche la nostra rappresentazione cambierebbe.

Ecco ! detto terra terra: giocare con le sottomodalità è un modo molto efficace per lavorare direttamente sul nostre rappresentazioni, senza bisogno di saperne il contenuto ma semplicemente modificando il mix degli elementi. Si può rafforzare o indebolire l’impatto emotivo di una rappresentazione davvero semplicemente

Se ho una torta che è venuta insipida, e si potesse rifarla infinite volte col giusto mix di ingredienti, e si potesse fare quesi istantaneamente… quanto tempo ci metteresti a fare una torta davvero buona? pochissimo tempo.

Ed è per questo che tramite la PNL e le sottomodalità è facile:

Questa sezione Tecniche di PNL Pratica https://www.cocooa.com/serie/tecniche-di-pnl-pratica è quella in cui riporto esercizi pratici

PNL-visualizzazione

Ma le “Sotto”-modalità sono davvero delle sotto-categorie delle Modalità ?

La parola “Sotto”modalità secondo me non è nemmeno cosi corretta perchè non sono una sotto-classe… qualche anno fa c’è stata una discussione tra Micheal Hall , il quale afferma che il colore aggiunge informazioni alla foto e quindi è “meta”, mentre l’immenso Steve Andreas continua a definirle sottocategorie.
Personalmente, pur amando gli Andreas, questa volta mi vedo più concordare con Hall. Vabbe, rimane il fatto che tutti le conoscono come Sotto-Modalità quindi le chiamiamo cosi anche noi, per definizione standard

 

Seconda Nota sulle Sottomodalità della PNL: dipendono dalla persona.

E’ interessante notare che l’abilità di manipolare le sottomodalità cambia molto in relazione con gli hobby / lavori delle due persone interessate. Se parli con un tecnico del suono gli puoi dire tranquillamente “prova a sentire la voce come se fosse gli applicassi un fltro Bypass a 300 hz perchè capisce. Se parli con un grafico, puoi parlare di “saturazione” del colore.. etc etc… Con la persona media ricordati di parlare “potabile”. il tuo ruolo è solo di facilitatore, non devi dimostrare che sei un figo (<– questo è un appunto a chi + già bravo in PNL e vuole crare “autorità”).

Breve Storia delle Sottomodalità

Le sottomodalità sono state introdotte da Bandler in Usa il cervello per cambiare / Use your brain for a change e poi descritte con più profondità su Guida per Esperti alle Sottomodalità.

Sul libro di Terence L. McClendon  The Wild Days of NLP 1972-1981 si cita un momento in cui il gruppo faceva degli esercizi suggeriti da Bandler già prima della separazione tra i creatori però considero le sottomoalità figlie del genio di Bandler.

 

Lista delle Sottomodalità della PNL più comuni

Sottomodalità Visive della PNL più comuni

Con la diffusione dei programmi di grafica, (photoshop) è molto più facile pensare alle sottomodalità PNL per il visivo. mi raccomando non facciamo troppo i sapientini …

E’ un’immagine fissa o è un film ? quanto dura? Con che velocità gira?

Generalmente un’immagine fissa ha un impatto emotivo minore, se vedete la scena come un film (lungo oppure in loop ) è probabile che ci siano anche altri canali, probabilmente l’impatto è maggiore

La scena ha una cornice? oppure è senza bordi?

di solito se la scena è panoramica , senza bordi, si vive in maniera più reale

Colore / Bianco o nero / Sbiadito / Toni di Grigio ?

Luminosità / contrasto / Fuori Fuoco

Qualsiasi sia la definizione che avete del contrasto delle immagini queste sono sottomodalità che si possono manipolare. L’essere fuori fuoco è spesso collegato con ricordi confusi… si dice “avere una visione chiara” per un motivo o no? Si puo cambiare il focus di un ricordo a un altro particolare? cosa succede?

Dimensione.

Come è la scena? grossa o piccola davanti ai vostri occhi? la dimesione è spesso una delle sottomodalità che da i risultati più grossi insieme a:

Distanza

L’oggetto è grosso ma è loooontanissssssimo? probabilmente ha un impatto minore che averlo vicino da sovrastarti…

E’ in 3D oppure sembra un quadro?

Prospettiva? sei dentro o fuori alla scena?

Dove sei rispetto alla scena? in alto? la vedi coi tuoi occhi? potresti provare a vederla con gli occhi di qualcun altro? cosa cambia?

Luogo in cui è posto il ricordo nel tuo campo visivo ( o anche fuori)

Ogni scena ha una posizione spaziale precisa ( più o meno :-) e con un po’ di esercizio si può capire dove è, questa è una sottomodalità MOLTO importante secondo me – Bandler ne parla per un libro intero – Persuasion Engineering (qui la mia recensione – lo trovi su macrolibrarsi , giardino dei Libri, Amazon.it  ) – è un argomento un po lungo, vi rimando ad eventuali approfondimenti.

Sottomodalità Auditive della PNL più comuni

Voci o Musica ?

  • C’è della musica sottofondo? Come sarebbe se ci fosse?

Discorso interno o voci di altre persone?

  • Da dove arrivano le voci? sono nella testa oppure da fuori ?

Contenuto

  • Cosa dice questa voce? i messaggi sono positivi e incitano al miglioramento o ti buttano giu?

Con che voce parla ?

  • Anche se la voce e nella tua testa potrebbe essere la voce di un genitore

Come è il ritmo, il volume, la velocità? tono? Che Emozioni emette?

  • Come sarebbe modificare una alla volta queste variabili? se la voce fosse più lenta?

Da dove arriva la voce?

  • Sempre Bandler, sempre in Persuasion Engineering dedica non so quante pagine a questa sottomodalità

Sottomodalità Kinestetiche della PNL più comuni

Kinestetico = è una bruttura per i somarelli come me che avendo letto in inglese non sapevano come tradurre – il termine italiano è cinestetico – In questa Modalità spesso si includono tanto le sensazioni tattili vere e proprie, come quando prendi in mano un vestito, quanto le sensazioni viscerali…

Odore e gusto vengono spesso tralasciate, ma secondo me almeno una domanda è da fare (magari scena perfetta ma con odore nauseabondo, ti impedisce di modificarla appieno.)

Temperatura dell’ambiente

  • Caldo ? Freddo? Perfetto ?

Texture / consistenza / sensazioni al tatto

  • Gratta ? liscio ? Vellutato?

Sensazioni

  • Dove senti la sensazione nel tuo corpo?

Crea delle contrazioni nel tuo corpo?

  • Si muove? in che modo? ha un colore? Da dove a dove?  in che senso ruota?

Questa sottomodalità è usata tantissimo e merita un articolo tutto per se: scoprendo il pattern di movimento delle sensazioni si può operare direttamente su quello… POTENTISSIMO !

Prima dell’EFT – Emotional Freedom Technique era una delle tecniche più utilizzate per la “cura” delle fobie.

  • Impatta sul tuo respiro?
  • Ha un odore ?
  • Ha un sapore?

 Parole Finali sulle SottoModalità

L’argomento è lontanissimo dall’essere concluso, ma qui credo di aver spremuto il mio cervellino a dovere e aver dato abbastanza spunti per fare dei test. Ricordatemi di postare il link all’Image Streaming e alla Blissification per vedere un esercizio per praticare le sottomodalità e un esercizio per vederle funzionare !

Corso Online CONSIGLITISSIMO

PNL-visualizzazione

Libri di PNL & Sottomodalità

 

PNL per la Persuasione (Persuasion Engineering) - Libro
Versione nuova

Photo by revac film’s&photography from Pexels

Scritto da
Manolo Macchetta
Unisciti alla discussione

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

10 commenti
  • Grazie mille ! Articolo davvero corposo !
    allora, come richiesto faccio la mia parte

    1) ormai le vacanze sono un ricordo lontano
    2) quel film ti lascia l’amaro in bocca
    3) Mi si torcono le budella a sentire certe cose

    Andrea

    PS ti ricordo di postare il link all’Image Streaming e alla Blissification :-))))

  • Ciao ! Il mio ricordo più vicino ha colori più accesi , dimensioni reali e lo vivo io in prima persona, ma non so perché invece il ricordo + lontano, a parte ad avere colori + sbiaditi e fino a qui ci siamo, non ha quasi audio e soprattutto lo vivo guardando da fuori ma , sono in quella stanza e mi osservo con le braccia in basso e le mani “intrecciate” , io sono piccola e sto parlando con una persona..
    Questo per dire che mi succede con quasi tutti i miei ricordi lontani e ora mi chiedo..succede perché non ricordo bene i particolari della vicenda, allora la mia mente cerca di dare una visione complessiva o fare una specie di “riassunto” del ricordo?

  • >Questo per dire che mi succede con quasi tutti i miei ricordi lontani e
    > ora mi chiedo..succede perché non ricordo bene i particolari della
    > vicenda, allora la mia mente cerca di dare una visione complessiva o
    > fare una specie di “riassunto” del ricordo?

    Non lo so, ma è davvero importante saperlo?
    In che modo sapere il perchè ti permette di operare meglio?
    prova a prendere una scena senza grosso impatto emotivo e prova a modificare queste “sottomodalità”… cosa succede?

  • Succede che l’immagine cambia, ma non vede l’ora di tornare sbiadita e distante, fuori campo come era all’inizio..cioè la devo forzare per farla cambiare …Grazie mille.. cmq mi piaccio i tuoi articoli, scusa il disturbo.. :D sto facendo le mie solite ricerche anche in giro per il web.. Ciao!

    • Ciao Zeno,
      La mia “formazione” è stata sui libri di Grinder & Bandler + i video di Bandler in prima istanza. Poi ho scoperto lo Zio Hack (che insegna anche PNL) e infine – nel 2012 ho fatto un corso practitioner con Andrea Frausin ( in PNL Nuovo Codice – http://www.originalNLP.eu ) – favoloso e super consigliato.

      Ultima cosa: dal 2013 collaboro con CorsoPNLOnline.com sulla supervisione e stesura dei contenuti – è favoloso e super consigliato anche questo però io sono di parte :-)

  • Complimenti!

    Articolo interessante e molto dettagliato…

    Mi sono molto avvicinata al mondo della Programmazione Neuro Linguistica e adoro il suo principio secondo il quale i pensieri, i gesti e le parole dell’individuo interagiscono tra loro e creano la sua percezione del mondo.

    Modificando la propria “mappa” (cioè la propria visione del mondo) e il sistema di credenze relativo a ciò che è la realtà esterna e a ciò che è la realtà interna, la persona può potenziare le proprie percezioni e le proprie convinzioni migliorando le proprie azioni e le proprie prestazioni.

    Convinzioni – Azioni – Risultati.

    Per me PNL è davvero sinonimo di libertà!

  • Ciao,
    ho trovato il tuo sito leggendo il capitolo sulla visualizzazione. Molto utile, nell’ultima parte dell’articolo scrivi:

    “Altro esercizio: pensa a una cosa a cui credi fermamente (per esempio che il sole sorgerà domani) puoi trovare un posto nel tuo corpo ( o fuori di esso) dove c’è questa convinzione? ha un colore? come si muove? Se non ci riuscite non c’è problema, ne parlerò meglio quando arriveremo alle Sottomodalità della PNL.”

    Io ho capito finalmente cosa vuol dire visualizzare e sono riuscito a fare gli esercizi che proponevi nella pagina tranne l’ultimo, citato qui sopra, che dici avresti spiegato nell’articolo sulle sottomodalità, ok, io ho letto l’articolo, risultato non riesco comunque a capire/fare quest’ultimo esercizio. Riesci a spiegarmelo come hai fatto con la visualizzazione che mi è finalmente chiara.
    Grazie ciao Alberto

    • Ciao Alberto.
      Quello che dici è vero… tra l’esercizio sulla visualizzazione e questo c’è un bel buco :-)
      quando avevo scritto questi due articoli (due di una serie a dire il vero) il sito http://www.CorsoPNLOnline.com ancora non esisteva.. quando ho preso dei contenuti dal sito, gli ho arricchiti di video ed esercizi e messi nella membership, sicuramente ho fatto poco controllo sui riferimenti ad essi che sono qui e li nel sito…
      Scrivimi una mail che ti do una soluzione… https://www.cocooa.com/contattami/

Cocooa.com