Cocooa.comMiglioramento personale per chi non cerca scorciatoie
Yoga Sistemico: Ateeka
yoga sistemico
Home » Miglioramento » Corpo » Yoga Sistemico: Ateeka

Yoga Sistemico: Ateeka4 min read

Sono appena Tornato dalla 3 giorni del Yoga Festival Milano 2009. Esperienza interessante, bei seminari, “bella gente”, area Ayurveda, tanti stand fornitissimi – ho trovato il libro di Van Lysbeth sul Tantra, non l’ho preso subito e qualcuno me l’ha soffiato (così imparo a non cogliere l’attimo)! Ho partecipato a vari seminari, e ve ne parlerò in qualche altro post. Uno di quelli che più mi è piaciuto è stato quello di Ateeka, creatrice dello Yoga sistemico.

ateekaustrasana2Il seminario è durato due ore ma sono volate: ha iniziato con una breve introduzione di cosa sia lo yoga sistemico, poi ci ha mostrato un paio di esercizi, una demo interessantissima, e poi altri esercizi. Cosa è lo Yoga sistemico lo riporto più sotto (prendo le info dal sito, che consiglio di visitare), ecco qualche mia idea sparsa:

Ateeka è la prima che sento parlare di “gioia del movimento” durante la pratica dello yoga. Sarà che sono influenzato da Massimo Mondini e dal suo movimento arcaico, ma approvo e sostengo chiunque porti il godimento nelle pratiche corporee/mentali. Se c’è piacere non c’è bisogno di motivazione per praticare perché sarà il corpo a richiederlo. Cosa possiamo volere di più?

Mi piace anche molto l’approccio moderno (leggete sotto la descrizione dello Yoga Sistemico) e mi ha molto colpito una metafora che recitava più o meno cosi: ” Nel mare dello yoga ci sono delle isole, le Asana, e tra loro c’è moltissimo mare. Molti si focalizzano sulle isole, mentre io non posso fare a meno di guardare il mare, entrarci e sentire le correnti come fluiscono una dentro l’altra”.

Questa metafora dice tutto: lasciare che il corpo si muova come più vi piace, traete piacere da ogni movimento (anche se non è “yoga”) e di tanto in tanto arriverete all’isola, immobile, delle Asana…

Dal sito:

Asana: una posizione contribuisce al Piacere!

Noi esploriamo le Asana sia in modo tradizionale che da una prospettiva di corpo fluido, onorando e poi espandendo la tradizione Yoga, permettendo alla nostra identità somatica di emergere. Le Asana diventano così un’esperienza molto personale, poiché noi viviamo nei nostri corpi che sono unici, fisicamente ed energeticamente. Nel movimento, imparerai molto del tuo territorio interiore e scoprirai il tuo potenziale nel muoverti nel territorio intorno a te.

Solo pregi?

Non conosco il sistema – e in più non sono nemmeno competente :-) – per poterne trovare Pregi e Difetti, l’unica indicazione che posso dare è che quando il corpo prova piacere il tempo vola, quindi attenti se siete ultra stressati, coi tempi stretti :-)

Chi è Ateeka?

Con oltre 20 anni di studi in yoga tradizionale, Ateeka adesso condivide uno yoga che è immediato, fluido ed esperienziale. Invece che sottostare a un sistema particolare, Ateeka ha deciso di seguire l’eredità della vita!  Insieme al marito Fabrizio, è la co-creatrice della Meditazione del Movimento Somatico e l’ha integrata nel mondo dello yoga.

Il suo lavoro non è senza dogmi e dottrine. E’ un’insegnate di Yoga registrata all’ International Yoga Therapists Association. Ha studiato in maniera approfondita varie scuole: Ashtanga, Iyengar, Integral e Kundalini Yoga. Il Continuum Movement di Emelie Conrad ha avuto una grande influenza nello sviluppare il suo yoga.

Ha prodotto un video didattico sullo yoga, intitolato “Yoga with Ateeka“, che è divenuto un best-seller ed è stato tradotto in italiano, spagnolo e cinese. Ha inoltre pubblicato 5 CD audio didattici sullo yoga.

Ateeka è un’insegnante di yoga certificata ed è direttrice di un programma di formazione per insegnanti di yoga riconosciuto a livello internazionale. Con Harold Dull e Fabrizio Dalle Piane è coautrice del volume di imminente pubblicazione, TANTSU: LO YOGA DEL CUORE. E’ inoltre presentatrice di Tantsu.

Cosa è lo Yoga Sistemico ?

Ateeka ha sviluppato lo YOGA SISTEMICO basandosi sul principio secondo cui tutti i sistemi viventi sono connessi. Il nostro corpo è in un continuo ciclo di crescita, decadimento e ricrescita. Con lo stress della nostra società moderna, può essere facile squilibrarsi e perdere il contatto con il ritmo naturale dei cicli del nostro corpo. Nello Yoga Sistemico i cicli e i movimenti vitali sono onorati ed esplorati.

La pratica dello YOGA SISTEMICO combina l’antica tradizione dello yoga alla moderne scoperte scientifiche. Include asana fluidi, pranayama creativo, meditazioni attive e silenziose, lavoro con il suono, Tantsu (bodywork), tutto all’interno di un contesto archetipo collettivo che trae origine dagli schemi energetici e simbologici delle tradizioni vediche e induiste.

Lo YOGA SISTEMICO esplora le asana con curiosità, apertura e creatività. Trova le sue radici nella pratica e nell’esperienza personale. L’allineamento è approcciato in maniera intuitiva e attraverso la scelta dell’intelligenza individuale piuttosto che imposto da una richiesta esterna di una forma perfetta.

Lavoriamo con il concetto di “Isole” (asana) e “Oceani” (movimenti organici). Accediamo alle asana tradizionali in modi nuovi per creare una manifestazione del corpo come sistema unico. Il movimento è globale, consapevole e aperto al flusso della vita. Soprattutto, la pratica dello YOGA SISTEMICO è intelligente e stimola il praticante ad accogliere la consapevolezza individuale dei movimenti, che vengono ispirati dal ritmo del respiro e dalle correnti dei fluidi nel corpo.

Lo Yoga Sistemico è uno “yoga evolutivo”. La sua pratica risponde ai bisogni del momento. La scienza dello yoga è stata tradizionalmente tramandata dall’uomo maturo al giovane, in preparazione all’introspezione, alla meditazione e all’isolamento.

Qualche link?

http://www.ateeka-yoga.com
http://www.alchemyofthebody.com/

http://www.youtube.com/watch?v=KwObiZCr8H8

Scritto da
Manolo Macchetta
Unisciti alla discussione

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

1 commento
  • Grazie Manolo per questo bellissimo racconto della tua esperienza di Yoga Sistemico . . .
    Voglio di portare attenzione di un punto . . . non ho sentito del lavoro di Massimo Mondini (Movimento Arcaico) . . . potrebbessere che abbiamo noi un approccio similare . . . e vado di investigare . . . mi fa molto piacere di conoscere altri chi stanno proponnendo pratiche che portare noi verso “LIFE” (vita!) . . grazie per il suggerimento . . .

    invece . . . Yoga Sistemico è influenzato molto da CONTINUUM MOVEMENT di Emilie Conrad (California) http://www.continuummovement.com Lei è stata una grande maestro per me . . . mi ha fatto di imparare come scoprire e sequire profondamente le miei movimento dei sistemi fluidi dentro di me . . . poi ho applicato questo esperienza e ho sviluppato YOGA SISTEMICO da un sintesi della mia esperienza di 20 anni di Yoga Tradizionale . . . e Continuum Movement.

    Sono molto contento di condividere questo nuovo approccio . . . sono sempre disponibile per domandi . . . per praticare. .. per condividere la gioia della vita che viva SEMPRE dentro di noi!

    LOVE e ALOHA!
    Ateeka

Cocooa.com