Cocooa.comMiglioramento personale per chi non cerca scorciatoie
Come smettere di mangiarsi le unghie con la PNL
Home » Miglioramento » Corpo » Come smettere di mangiarsi le unghie con la PNL

Come smettere di mangiarsi le unghie con la PNL5 min read

L'articolo in due parole:

Come smettere di mangiarsi le unghie & le pellicine delle dita con lo swish (scozzata) della PNL. E come mio fratello ha fatto altrettanto. In 5 minuti e senza fatica.

Parlavo con un mio amico dei miei propositi di inizio anno e ovviamente mi sono fatto un po’ di pubblicità al blog ^_^. Mi contatta il giorno dopo su Facebook e mi dice: “Manolo, per i prossimi due mesi mi voglio impegnare a non mangiarmi le unghie”. “Ottimo” gli rispondo io, al che aggiunge: “Come faccio a spezzettare in 8 piccoli parti? Cosa è l’innesco?  Che cosa mi dà da fare la prima settimana??”.

Arrrgh !! :-) A questo punto gli suggerisco una tecnica di PNL che ha funzionato benissimo e quasi istantaneamente con me e con mio fratello (per smettere di mangiare le pellicine nel mio caso e le unghie nel caso di mio fratello). La tecnica in questione si chiama Swish e fa uso delle Sottomodalità. Io la propongo come un giochino psicologico di creatività perché ho notato che viene accettato più facilmente.

Perché la PNL ?

Se siete “contro” la PNL e non volete usarne le tecniche diaboliche, vi dico che personalmente prima dello Swish ho usato l’EFT con pochi risultati tangibili (non ho insistito abbastanza probabilmente).

Non ho usato ne il SilvaMethod ne il Rilascio perché la PNL ha funzionato benissimo e velocemente.

Pro:

  • Facilissima da praticare anche da soli,
  • Molto veloce (non più di 5 minuti la prima volta e 30 secondi la volta successiva)
  • Si può fare in ogni luogo – tranne forse quando si guida o si stanno utilizzando mezzi di lavoro :-)
  • Potete farla sui vostri cari con pochissimo sforzo e con alte possibilità che funzioni.

Contro:

  • Ha bisogno di più ripetizioni (ma ci si mette così poco a farla)
  • Dopo qualche tempo (mesi) perde un po’ di efficacia se non si è fatta bene la prima volta (poco male,  investite 5 minuti per altri 6 mesi di pace)
  • Richiede che vogliate “visualizzare” (soluzione: leggete il post Tutto quello che volevate sapere sulla Visualizzazione.. )
  • La prima volta richiede 5 minuti di calma.

Procedura

In Italiano, sui Gialloni dell’Astrolabio, il termine Swish è stato tradotto come “Scozzata”. Se potete leggetevi il libro di Bandler “Use your brain.. for a change” (in INGLESE!) che oltre a essere decisamente informativo su cosa e come si usano le sottomodalità, vi tira fuori più di una risata. Fate riferimento al libro per la procedura, io ve la spiego per come la faccio io. Ci mettete più tempo a leggere che a farla…

  1. Pensate alla rappresentazione (immagini, suoni, odori, sensazioni viscerali) del momento immediatamente precedente a quello in cui vi mettete le dita in bocca. Potete chiudere gli occhi. Può essere un evento preciso (“sto aspettando che mi chiamino per l’esame”) oppure uno più generale (“sono agitato”). Fate in modo che questa immagine la vediate da “associato” cioè dai vostri occhi, proprio come vedete il mondo di solito.
  2. Create una rappresentazione maestosa della vostra immagine quando non avrete più questa abitudine. Fatela maestosa, mettete tutte le qualità e gli attributi che vorreste vorreste avere. Questa volta l’immagine deve essere dissociata, ovvero dovete vedervi da fuori, come se foste un’altra persona a guardarvi o una telecamera a riprendervi.
  3. Fate un controllo tra voi e voi e “ascoltatevi”: l’immagine che avete creato vi convince al 100%? E’ un’immagine che vi crea piacere ? Se avete obiezioni interne, tornate al passo 2 fino a quando sarete soddisfatti.
  4. Collegate le due rappresentazioni: prendete l’immagine 1 e vedetela luminosa e grossa, mentre l’immagine 2 come una foto piccola e scura in un angolo
  5. Mentre visualizzate la prima rappresentazione, fatela diventare più piccola e scura, mentre la seconda diventa grossa, luminosa e colorata come era l’immagine 1 al passaggio precedente (le prime volte questo step ci mette qualche secondo a creare il passaggio “neuronale”). Mentre le immagini si scambiano di forma e luogo fate un rumore “swisssssssh” con la bocca, o almeno con la mente – aiuta a dare l’idea di movimento. Idealmente questa cosa dovrebbe richiedere UN secondo. All’inizio ci vorrà un po ìdi più ma non siate troppo lenti, il vostro cervello processa meglio se siete veloci come è veloce lui  … e non stupitevi se in pochi tentativi la vostra velocità di esecuzione risulterà decuplicata rispetto all’inizio.
  6. Adesso che l’immagine 2 è quella grossa, aprite gli occhi (se li avevate chiusi) e guardate il muro bianco davanti a voi, ricordate cosa avete mangiato ieri, insomma fate pulizia delle immagini mentali.
  7. Ripetete i passaggi  4-5-6 fino a quando riuscirete a fare lo swish senza problemi.
  8.  se potete, testatelo subito
  9. Pensate alle situazioni in cui vi capita di mangiarvi le unghie / pellicine ( se al passaggio 1 siete stati molto generali, siate più specifici, se eravate stati specifici pensate a un’altra occasione) e fate la procedura 1-7

Su cos’altro si può utilizzare lo swish?

Lo swish cambia il percorso in cui il cervello va “in automatico” quando fate un’azione (in questo caso, l’atto di portarvi le mani alla bocca). Creando un’immagine maestosa lo aiuterete a muoversi verso il piacere e, in futuro, vi avviserà quando vi mangiate le unghie sovrappensiero. Lo pubblicizzano come il toccasana di tutto, forse lo è anche. Personalmente lo trovo perfetto per togliere il pilota automatico a tutte quelle piccole azioni e ossessioni che abbiamo (funziona anche sulla compulsione di tenere in ordine i fili dei tappeti :-)

Hai dei libri da consigliare ?

Non ho letto il libro qui sotto, ma è l’unico che ho trovato :-)  Il resto dei prodotti sono, nell’ordine: nutrimento per le povere unghie che ricrescono, una spazzola e un balsamo per avere le mani migliori del mondo (DOPO che avrete fatto l’esercizio)

Basta Mangiarsi le Unghie!
Un metodo semplice ed efficace per liberarsi da questo spiacevole vizio

 

Photo by cottonbro from Pexels

Scritto da
Manolo Macchetta
Unisciti alla discussione

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

31 commenti
  • Personalmente, non mangio le unghie però mi piace come hai spiegato lo swish :-))
    Al tuo amico che vuole spezzettare in 8 piccoli passi… può spezzettare in 10 piccoli passi.
    Inizia a non rosicare più il mignolo dalla mano destra ma è libero di mangiarsele tutte le altre ditta :-))
    Quando ha preso l’abitudine di non mangiarsi il mignolo destro aggiunge pure quello sinistro ecc.
    :-)))
    Scherzo ovvio!
    Grazie per l’articolo!
    Ciao, Felicia

  • Nota per tutti quelli che leggono:
    Il passaggio 6 (interruzione di stato pensando ad altro tra una ripetizione e l’altra) è IMPORTANTISSIMO !!!!!

    Se non lo fate non date una direzione precisa (perchè loopate tra immagine 1 & 2) e lo swish non funzionerà a dovere

    E’ pieno di siti che si copiano a vicenda, saltandolo o non dando il giusto peso al passaggio nell’economia dell’esercizio.

    Non voglio far polemica, ma credo che sti tizi non abbiamo MAI testato uno swish :-)

    ciao!

    • se hai ripreso a mangiarle, presumo che avevi smesso per un certo periodo. ho cronometrato il tempo che ci si mette a fare lo swish… 3 SECONDI … TRE.

      anche se a te dura poco l’effetto adesso che hai iniziato se lo fai una volta al giorno funzionerà a lungo e più lo fai piu diventi brava e più dura l’effetto!

      m

      ps il video l ho fatto .. ma devo recuperarlo, perchè non ce l ho io ( mi sono ripromesso di fare la seconda parte dopo 6 mesi)

  • Io ho adottato un metodo molto simile per trovare la motivazione e mettermi a dieta, e funziona tutte le volte che mi sento demotivata a causa magari di uno stallo nella perdita di peso.

    • Grazie mille Martina…
      proprio oggi ho fatto lo stesso esercizio alla mia ragazza, proprio sul mangiare compulsivo di junk food….

      generalmente usare la PNL (che è molto potente) per questioni delicate come il cibo non mi fa impazzire, e per questo c’è una lunga chiaccherata iniziale.

      ti faro sapere tra un mesetto se è riuscita a mangiare meno schifezze.

  • Non ho probemi con il cibo. Tutt’altro, avevo solo problema di peso , poco eh, ma avendo poca voglia di mettermi a dieta ho fatto un lavoro simile, più che altro mi concentro su come sarò carina dopo la dieta, e poi mantenermi così.

    • :-) eheh si credo che questo esercizio se fatto bene sia adattissimo per dare una “limata” a quel paio di kiletti !

      facci sapere. ciao & grazie per il commento !

    • Ciao Camilla,
      la risposta alla tua domande è nell’articolo: è molto semplice ( ci si mette più a leggerlo che farlo)
      ma se hai qualche domanda da porre dopo averlo provato fai pure!

      buon appetito :-)

    • Ciao Ale,
      ci si mette meno tempo a fare l’esercizio che a farsi domande: comunque: SI- io ho smesso di mangiare le pellicine, mio fratello le unghie, una mia cuginetta non si mette più le mani in bocca e funziona sempre. L’ho anche ripreso in video, e spero prima o poi di metterlo online

      ciao!

      facci sapere

  • io mangio le unghie da 6 anni e ho provato un sacco di metodi:
    smalto
    peperoncino
    unghie finte
    GUANTI
    forza di volontà

    NIENTE
    spero che questo metodo funzioni altrimenti diventerò matta

    • L’unico modo più potente di questo è il Silva / Psicodinamica / MenteAlfa , ma è anche più laborioso, in bocca al lupo, facci sapere.

      manolo

      PS Volontà e desiderio a fare le cose non devono mai mancare e arrivano da dentro… i diversi metodi sono solo un mezzo. quindi non fare affidamento solo su quelli

  • Funzionaaaaaaa grazie! E stato piu’facile del previsto. L ho fatto un paio di volte al giorno per 4 giorni e le mani ringraziano !

    • beh… ognuno è diverso e quindi ci sta che le reazioni siano diverse… il punto 6 dovrebbe essere un punto di passaggio, ma se ti magni le unghie al punto 6 forse è meglio che rifai i punti precedenti con più focus. fammi sapere e nel caso sii un po’ più preciso…
      prima o poi potreròò una sessione dal vivo di questa cosa…

  • Ciao, complimenti per il blog.
    Dovresti fare un post su come smettere di guardare i siti porno su internet.
    Siamo in tanti che soffriamo.

    • prova a fare questo esercizio sostituendo i contenuti.
      prenditi un buon libro ( e su cocooa ne ho indicati molti)
      fai lo swish e vedrai che i cambiamneti avvengono !

      ciao!

      ps ovviamente fammi sapere.

  • Ciao,

    Il link sulla visualizzazione non funziona o meglio la pagina a cui si riferisce non c’e’.
    Puoi cortesemente ristabilirla cosi posso capire meglio il procedimento?
    Grazie

  • Salve, è molto interessante il suo articolo, spero possa aiutarmi perchè anchr io ho la brutta abitudine di mangiarmi le unghie. Ma per curiosità, tecniche pnl come questa possono essere utilizzate anche per esempio a superare problemi legati all’ansia? Tipo se nell’immagine 1 immaginiamo noi stessi in una situazione che ci provoca tanta ansia, e nella seconda immagine pensiamo a noi come persone sicure etc. il proboema potrebbe risolversi e diventeremmo persone più sicure o è un procedimento troppo generale e complesso? Soprattutto se si è persone ansione in qualsiasi situazione e non in una situazione specifica

  • Da quando ho imparato a lavorare a maglia quando mi trovavo in vacanza in un residence val pusteria due anni fa, ho adottato questo hobby come mia terapia personale per smettere di mangiare le unghie. Mangiavo le ughie da quando avevo 8 anni, ora ne ho più di 50 e il vizio on questa mia tecnica personale è molto diminuito.In più mi faccio mettere la resina sulle ughie dall’esetista ogni 3 settimane così le mie ughie crescono tranquille sotto. Consiglio di provare, non solo aiuta a tenere le mani occupate e quindi ci si dimentica di metterle in bocca ma questo meraviglioso hobby permette di creare capi bellissimi e pratici. Quindi, una mano lava l’altra!

    • Ciao Monica,
      quello che hai fatto è perfetto: sia perchè è funzionante sul breve, sia perchè funziona sul lungo periodo.
      Quello che hai fatto non è molto diverso dalla tecnica insegnata: hai sostituito un’abitune poco utile con una “migliore”.

Cocooa.com